logo FB
 
Chi siamo
Album foto-audio-video
Foto Protesta pesci di fiume    new

Consigliato:
"Amare le acque e chiamarle per nome"
L'acqua: parole e passi
     libri        passeggiate 

Eventi
Normative
Comunicati stampa
Petizioni
News
 Deflusso Minimo Vitale (DMV)      
Segnalazioni dai territori
Ricerca per Regione
Osservazioni - Ricorsi - Sentenze
Documenti utili
Cartella documenti per Incontro MISE del 23/11/17
I Comuni difendono il territorio
1st European Rivers Summit - September 2018 Sarajevo - mailing list


Hanno aderito a Free Rivers

Comitato Centraline Idroelettriche Vallecamonica
Movimento Tutela Arzino
Legambiente Valle d’Aosta
Comitato per la Salvaguardia e Tutela di Cortlys
Com. Salvaguardia torrente San Bernardino
Salviamo il Resia
Associazione Salvaguardia Val Mastallone 
Comitato Acque Comasche
Comitato Salvaguardia fiume Noce
Comitato per la Tutela del Sesia e dei suoi affluenti
Comitato Tutela Fiumi Biella
Comitato Peraltrestrade Carnia-Cadore

ABC-Comitato Bellunese Acqua Bene Comune
Italia Nostra Sez.di BL
Coordinamento Acqua Pubblica della Provincia di Sondrio
Comitato difesa Valgrosina

Comitato Zoldo c’è e difende i suoi torrenti
Salviamo il Paesaggio VALDOSSOLA
Trentino Fly Club
Amici del rio Carne
Comitato Assieme per il Tagliamento
Comitato Rogna Nostra
Comitato Fiumenero Valbondione
Federazione Nazionale Pro Natura
Comitato Salviamo il Menasciutto
A.P.S. Braone
Comitato Amici del torrente Alberone
Comitato permanente per la Salvaguardia delle Acque Trentine, Trentino
Salviamo il paesaggio Mogliano Vto-TV
Ass. Naturalistica Sandonatese 
Ass. Naz. Pescambiente
ATAAI-Ass. Tutela Ambienti Acquatici e Ittiofauna
Comitato Difesa dei Fiumi Emilia Romagna
Ivan Team Rafting
Comitato salviamo la Foce di  Stiffe
Comitato per lo sviluppo sostenibile dell'Alta Val Brembana
Comitato Terre San Giovanni - Valle Intrasca (Verbania)
Val Vertova Bene Comune
Comitato amici dell'Ancinale
Canoa Club Trento    FB


Le Associazioni ed i Comitati che desiderano aderire sono pregati di mandarci una mail




Siti internazionali

Rivières Sauvages
European Rivers Network
Save the blue heart of Europe
   sito
Save the blue heart of Europe   FB

European Centre for River Restoration (ECRR)
Portale Amber International



Contattaci: freeriversitalia@gmail.com


































contatore visite al sito




































































































































































































































































































































































































































































































































































































































































































































































































































































































































































































































































































































































































































































































































































































































































































































































































































































































































































































































































































































































































































































































































































































































































































































































































































































































































































































































































































































































































































































































































































































































































































































































































Il Coordinamento Nazionale Tutela Fiumi - Free Rivers Italia, fondato nel febbraio del 2016, ha lo scopo di
mettere in rete i comitati e le associazioni che si battono per la tutela dei corsi d’acqua sul territorio italiano

   I fiumi sono la linfa vitale del nostro pianeta.    

Sono le arterie principali della natura, lo stadio vitale del ciclo dell'acqua, il mezzo che trasporta i nutrimenti per gli ecosistemi, sono percorsi di naturalezza per coloro che cercano avventure e un dono di vita per le comunità e tutti gli esseri viventi che popolano il loro cammino.

   Conservare la naturalezza dei fiumi significa proteggere il nostro pianeta.

      Il primo passo per salvaguardare il rimanente patrimonio fluviale italiano è fermare l'assalto del mini idrolettrico nei confronti degli ultimi torrenti ancora liberi di scorrere.

 
Video CIRF - Migliorare la gestione dei fiumi

    Mandateci le vostre foto.
    Ogni mese ne pubblicheremo una - indicate il nome del torrente, la località, la Provincia e il vostro nome




  News (tutte le news pubblicate vengono archiviate nelle relative categorie e Regioni)  

Attenzione       COMUNICATO STAMPA DEL 9/7/2020
SCEMPIO SUL VOMANO, I CARABINIERI DANNO RAGIONE ALLA SOA
"OPERE DIFFORMI RISPETTO AL PROGETTO APPROVATO".
vai al CS                 vai alla pag dell'Abruzzo
Centrale sul fiume Vomano nel comune di Roseto (TE), VIDEO dal drone: si può ridurre un fiume così? Depositati due nuovi esposti (1) 06/05/2020     (2) 09/06/2020

Centrale sul Vomano - Roseto degli abruzzi
vai alla pagina "Osservazioni - Ricorsi - Sentenze"




BUONE NOTIZIE!

Bosnia - Stop alle mini-centraline

Proprio una bella notizia!  Si dice che il tubo di 160 cm della condotta forzata sarà interrato, così non si  vedrà niente ... neanche l'acqua!          ... scusate l'ironia
Cliccate sull'immagine per leggere l'articolo
L'Amico del popolo - Centralina Vascellari sul Boite


In Valle d'Aosta, in una vallata fantastica, quella del Vertosan. Centralina appena realizzata, una colata vergognosa di cemento che preleva l' acqua ... nella scala di risalita due bei pannelli di legno per captarla quasi tutta.

Sino a qualche anno fa la parte superiore era una bellissima zona umida . Per guadagnare qualche metro di pascolo hanno "bonificato" tutto. Poi un anno a settembre hanno lavato le stalle ...sono morti praticamente tutti i pesci. Fatta segnalazione alla forestale, non è successo nulla ...

torrente Vertosan Comune di Avise - Aosta torrente Vertosan Comune di Avise - Aosta
torrente Vertosan Comune di Avise - Aosta  torrente Vertosan Comune di Avise - Aosta

15 giugno 2020 - BUONE NOTIZIE

Gazzettino - Liera Sarzana   vai alla Sentenza (04/03/2020)

   vai alla pag. Osservazioni - Ricorsi -
        Sentenze

CdA - sentenza Liera Sarzana





AostaSera - Arrestato il sindaco di Oyace
           cliccate sulle immagini per leggere gli articoli




 







Rivista Kayak Session - Rassa Valsesia



Troppi soldi girano intorno alle cosiddette "centraline" e tanto cemento.
Ripetiamo il nostro mantra: BASTA INCENTIVI SUI TORRENTI IN QUOTA ... NON è ENERGIA PULITA!
200608_aostasera_it-arrestati_Sindaco_di_Oyace_un_imprenditore_ok.       vai all'articolo
vai alla pagina Valle d'Aosta


centralina sul Fella         vai all'articolo



bobineTV


centrale sul Frido - GognaBlog
 La giunta della Regione Basilicata ha – incredibilmente – concesso nuove proroghe e autorizzazioni alla Lageri s.r.l. per la costruzione di una centrale idroelettrica sul Fiume Frido in Basilicata, in piena Zona 1 del Parco Nazionale del Pollino.

vai al Gognablog

Guarda su YouTube

vai alla pagina della Basilicata



Lbertà-Piacenza fiume Trebbia




            Uomo e fiumi: breve storia di un'amicizia finita male (con qualche idea per rimediare)

               MiniCorso Seminario realizzato da Stefano Fenoglio, docente presso l'Università degli Studi di Torino.



Corriere delle Alpi - Regione, nuove concessioni grande idroelettrico



rio Barquet - novità per saperne di più, cliccate qui


REGOLAZIONE

Il GSE ha pubblicato il rapporto “Regolazione regionale della generazione elettrica da fonti rinnovabili"
aggiornato al 31 dicembre 2018


Verbicaro Cosenza   Gazzetta del sud             clicca per leggere l'articolo


La Stampa  30/03/2020

Rassa   leggi tutto l'articolo
  leggi l'articolo on line


ORA ABBIAMO LA PROVA

Ora c'è la prova: le tutele per i corsi d'acqua naturali contenute nel Decreto Rinnovabili FER 1 non verranno rispettate e sulle nostre montagne si continueranno a costruire centraline idroelettriche, la cui convenienza è data solo dagli incentivi e non certo dalla quantità, trascurabile, di energia prodotta, a danno degli ultimi torrenti liberi in Italia.

A stabilirlo è un documento di SNPA, il Sistema Nazionale per la Protezione dell'Ambiente, datato novembre 2019, ma comparso sul web dopo la "Protesta dei Pesci di Fiume" del 25 gennaio, giornata di mobilitazione nazionale in difesa dei fiumi promossa da Legambiente, a cui hanno aderito 18 associazioni nazionali e centinaia di persone, in 98 presidi in tutta Italia.

vai al testo completo del Comunicato Stampa
qui trovi il documento di SNPA con le nostre sottolineature

Convegno Trote Torino



06/02/2020   Si uniscono al gruppo di Free Rivers gli Amici del fiume Ancinale, Cardinale, Catanzaro, Calabria. FB
 BENVENUTI!   fiume Ancinale  -  Cardinale (CZ)

Potete vedere tutte le foto sul drive google cliccando su questo link
A questo link, invece, vedrete le foto in una pagina dedicata
... work in progress

Cliccando sul titolo potete leggere l'articolo o guardare il video

Gazzetta Matin


VCOazzurraTV - Torrente San Bernardino - Intra  Eco Risveglio VCO San Giovanni a rischio
ECOBG 27/01/2020  La protesta è una festa    +ValliTV - Darfo
BresciaOggi - WWF e pescatori pro fiume BresciaOggi - I fiumi in lenta agonia

TeleBoario - Protesta pesci - Grigna BresciaOggi - Nuove derivazioni
BresciaOggi_Ansia_sul_Chiese

 La Voce delle Valli (BG) - Fondra - 
	Brembo Il Quotidiano sel sud - Protesta pesci  
Il Gazzettino 26/01/2020 
La Nuova Venezia - Bisogna proteggere i fiumi   La Stampa  26/01/26 La protesta dei pesci di fiume
ANSA 25/01/2020 - Protesta pasci di fiuime    Aostaoggi.it - 25/01/2020

Protesta pesci - Aosta LaPrealpina - 26 gennaio 2020
La Stampa - Pesci a Gressoney - Lys        ECOBG  25/01/2020  Sit-in esultante
Il Fatto - Tutela dei fiumi a rischio     +ValliTV - Esine... Valcamonica     PiuValliTV - Grigna   AostaCronaca.it - Protesta pesci di fiume Corriere delle Alpi - Oggi protesta dei pesci Il Giorno - Lo scazzone contro lo sfruttamento dei fiumi

 


        CLICCA QUI PER LEGGERE IL COMUNICATO STAMPA NAZIONALE DELL'EVENTO
        "La protesta dei pesci di fiume"


       
        Cliccando qui potrai vedere le adesioni che ci sono giunte fino ad oggi (25/01/2020)
                
        Clicca qui per vedere il servizio su Tg3"Leonardo" sulla protesta dei pesci di fiume

         vai all'articolo dell'Amico del Popolo
loc 25 gennaio 2020  

Ci stiamo preparando all'evento del 25 gennaio ... cerchiamo di aderire in tanti!!! 
Intanto pubblichiamo qui sotto la prima locandina.
Potete vedere quelle che ci sono pervenute cliccando qui
Se non vedete la vostra locandina, mandatecela, please! La aggiungeremo

Alta Val Brembana


Vi ricordate la gif che era sulla home del nostro sito prima del video attuale?
Si trattava del mancato rispetto del DMV sul fiume Astico, località Casotto.
Trovate la segnalazione nella pagina dedicata al DMV/DE
Ad oggi nulla è cambiato  le 3 scimmiette
Fiume Astico in gennaio 2020

07/01/2020
Il Comitato “Centraline Idroelettriche di Valle Camonica”, la Lega Ambiente Valle Camonica, il CAI-TAM Valle Camonica Sebino hanno presentato richiesta di aggiornamento in ordine al monitoraggio del torrente Valle del Resio nei Comuni di Esine e Darfo B.T.

vai al documento
Richiesta monitoraggio DE torrente Resio
Torrente Valle del Resio : veduta verso nord

Il 22/12/2019 la deputata Rossella Muroni (LEU) ha presentato un'interrogazione, sull'idroelettrico chiedendo al Governo se intenda adottare le iniziative di competenza affinché l'incentivo «FER» venga assegnato esclusivamente agli impianti idroelettrici che rispettino le tabelle 11 e 13 delle linee guida di cui al decreto direttoriale 29 Sta come previsto dal decreto «FER» e non le tabelle modificate in senso assai meno tutelante da parte delle autorità distrettuali. vai al testo completo


Nel mese di settembre, il circolo Legambiente “il Platano” e “ATAAI-associazione per la tutela degli ambienti acquatici e dell’ittiofauna” hanno inviato al Comune di Carmagnola (e p.c. ad altri sei enti pubblici) una segnalazione circa lo stato di degrado ecologico e ambientale della Gora del Naviglio che, in seguito ad ogni evento meteorico di una certa rilevanza, convoglia verso valle, e più precisamente in Via Naviglio, non solo acque meteoriche ma anche reflui fognari.
ANCORA NON HANNO RICEVUTO NESSUNA RISPOSTA
ogo Legambiente + ATAAI

E' normale che gli enti direttamente o indirettamente responsabili del controllo e della tutela dell'ambiente non rispondano alle segnalazioni dei cittadini???

BUONE NOTIZIE!!!


La centralina sul Risena (Comelico superiore - BL) non si farà.

La Suprema Corte di Cassazione ha accolto il ricorso dell’Autorità di Bacino e Presidenza del Consiglio dei ministri.    (16/12/2019)

vai all'articolo
Cassazione stoppa centralina sul Risena

Incontro al Brembo
vai alla locandina

   BUONE NOTIZIE!!!

Val Vertova
vai all'articolo



E' stata consegnata oggi (29/11/2019) al Ministero dell'Ambiente la lettera che potrete leggere cliccando qui

Lettera al Ministro Costa





vai alla notizia


Valle VigezzoSalviamo il paesaggio Valdossola consegna le osservazioni sul rio Vasca              vai all'articolo
    Gli artisti si mobilitano per difendere il rio Vasca

       Vai al video
Serena Guerra difende il rio Vasca



Al TGR Veneto del 5 novembre 2019 servizio sulla Sentenza della Cassazione che boccia la centralina sul Piave.
Intervistati Roberto Padrin, Presidente della Provincia di Belluno, Jacopo Massaro, Sindaco di Belluno e la nostra Presidente Lucia Ruffato
RINNOVATO L'APPELLO AL MINISTRO SERGIO COSTA

Padrin Massaro Lucia  
vai al video


Good news   SALVO ANCHE IL PIAVE A SAPPADA

  dopo il Talagona e dopo il Grisol
Cassazione - Sappada
         la Cassazione ha accolto il ricorso sul PIAVE a SAPPADA contro Regione e Comune

Anche se non è con i ricorsi che si vince la battaglia per i fiumi, questa sentenza della Corte Suprema di Cassazione, il più alto grado della giurisdizione ordinaria, ci conforta e ci dà più forza nella difesa dei nostri torrenti.

vai alla sentenza
vai al Comunicato stampa
vai all'articolo del Gazzettino (04/11/2019)
vai al Comunicato ANSA (05/11/2019)
Vai all'articolo del Corriere delle Alpi (05/11/2019)

Regione Veneto
La normativa prevede quanto segue: [...] b. ciascuna opera di captazione per uso idroelettrico, deve sottendere un bacino idrografico di estensione almeno pari a dieci chilometri quadrati, e mai inferiore, salvo specifica deroga che la Giunta regionale può autorizzare per la realizzazione di impianti compatibili con gli obiettivi di sviluppo sostenibile delle comunità locali interessate;
Vi segnaliamo un caso ( vai alla delibera) in cui la Regione ha concesso la deroga.

PER LA REGIONE QUESTI SONO GLI OBIETTIVI DI SVILUPPO SOSTENIBILE  
faccine
      • il miglioramento della visibilità notturna dell’incrocio fra la Comunale Pellichero e la Provinciale n. 100 per Recoaro Mille grazie all’installazione di nuovi punti luce, da eseguirsi a spese della società proponente,

• il recupero di un manufatto dei primi del ‘900, delle relative opere di adduzione, della canaletta demaniale a pelo libero, risalente all’ottocento ed utilizzata da un ex molino, “molino Prenero”, quale ideale copletamento del museo storico “Busato Abramo” di attrezzi di falegnameria.           


Aosta 8 ottobre 2019r / Lettera di Legambiente della VdA ai Ministeri competenti e alla Regione VdA per segnalare che molti impianti di produzione di energia idroelettrica utilizzano le concessioni idriche in modo difforme da quanto previsto nella concessione.
Chiede provvedimenti e sanzioni appropriate nei confronti dei prelievi che eccedono le quantità concessionate e che provocano danni spesso irreversibili all'ambiente.
FATTI ANALOGHI SI VERIFICANO IN ALTRE REGIONI: alcuni sono documentati anche nel nostro sito.

LEGGETE IL DOCUMENTO!!!                                         andate alla pagina dedicata al DMV, ora Deflusso ecologico

Valdossola
vai alla locandina                                 Piemonte


Attenzione
Sul sito del SNPA è stato pubblicato l'elenco impianti che hanno chiesto la verifica per accedere a incentivo entro il giorno 8 settembre. Lo trovate on line cliccando qui
e anche qui (file più chiaramente leggibile)
Vi consigliamo VIVAMENTE di andare a vedere l'elenco per capire se ci sono anche i vostri torrenti e di tenere d'occhio cosa fanno/faranno le ARPA.
          PASSAPAROLA
passaparola
Valutate se, secondo voi, i progetti presentati rispettano le leggi ed i regolamenti vigenti.
Cliccando qui, trovate la lista delle VERIFICHE DA CONDURRE secondo il Sistema Nazionale per la Protezione dell'Ambiente (SNPA) - Ispra

elenco domande per nuove centraline
ci sono 73 (settantatrè) domande presentate                       vai alla pagina "Documenti utili"



Il Piccolo di Trieste - affaristi vicino al potere
        vai all'articolo

Continua l'agonia dell'Astico ai confini con il civilissimo Trentino.

Dai primi di giugno nel tratto derivato dalla Centrale idroelettrica di Casotto di Pedemonte (VI) scorre in alveo pochissima acqua, tanto che la parte finale del tratto derivato finisce in secca.
(vedi la gif animata su questa pagina)
In seguito a numerose segnalazioni l’11/06/2019 arriva ARPAV, rileva 143 l/sec al posto dei 350 (il 41%) di deflusso minimo vitale (DMV) stabiliti nell'atto di concessione.
Logica vorrebbe che si ristabilisse il DMV, e invece nulla...
Si sono susseguite segnalazioni telefonate e lettere e articoli di stampa ma sembra che i vari Enti preposti al rispetto della legge, Genio civile in primis (vedi risposta alla nostra richiesta di accesso agli atti), ma anche i Carabinieri Forestali e la Provincia nulla vogliano o possano fare perché in alveo scorra almeno il deflusso minimo vitale.
L’impianto continua a prelevare...

Astico in secca      vai al testo completo



ROMA 21 novembre 2019 WWF - Un futuro per i nostri fiumi 

iscrizione



vai alla locandina 




Questo convegno può segnare una svolta nella presa di coscienza della situazione dei nostri fiumi, inquinati, sfruttati fin dalle sorgenti, costretti entro argini artificiali che li rendono pericolosi.
Iscriviamoci in tanti!
La rinaturalizzazione dei fiumi è l'unico modo per difenderci dai danni nei casi di eventi atmosferici estremi.



Bresciaoggi - Valcamonica vai all'articolo su Bresciaoggi
vai al servizio su +valliTV on line
vai al servizio su +valliTV
vai al servizio sul TG di TeleBoario

 Capo di Ponte
vai al pieghevole lato A: motivazioni                    vai al pieghevole lato B: programma degli eventi


Anche in Albania i fiumi sono sotto attacco, ma la popolazione li difende.
Esprimiamo la nostra solidarietà e ci associamo alla loro battaglia.
Appeal Save Vjosa - Albania Rafting sul fiume Vjosa

vai all'appello
vai al video: Rafting sul fiume Vjosa

21/09/2019   Convegno di Alpstream - Centro per lo studio dei fiumi alpini
Alpstream
                vai al programma



Premiate le battaglie dei cittadini e delle Associazioni ambientaliste.

CdA   Bocciate 4 centraline
    vai all'articolo
vai al Provvedimento di VIA non favorevole per il progetto della società Dolomiti Derivazioni sul Rio Bosco-Cortina (BL)
vai all'Allegato A (motivazioni per esteso)
vai all'allegato B (Parere del Comitato Tecnico V.I.A. del 24/07/2019)
vai alla pagina "Osservazioni - Ricorsi - Sentenze"
Si lavora a spron battuto anche sul torrente Orsolina. Sarà intubato per 4 (quattro) KM. Non c'è che dire, gli imprenditori e gli amministratori veneti si distinguono per il loro amore per la natura e per l'attenzione alla salvaguardia del territorio!!! Tanti soldi pubblici che andranno a gonfiare portafogli privati sfruttando l'acqua dei torrenti (bene comune)
lavori torrente Orsolina Borca di Cadore Centralina su torrente Orsolina Borca di Cadore

vai al video
Una notizia positiva per la trasparenza Amministrativa.
Freerivers, con una sua segnalazione, ottiene l'aggiornamento del sito della Regione Valle d'Aosta: finalmente l'autorizzazione alla realizzazione dell'impianto di Cortlys è correttamente indicata come non più in essere, in seguito alla dichiarazione di decadenza del 2017.
Sulla pagina dei progetti in corso di istruttoria, il riferimento a Cortlys è stato eliminato
  Cancellato progetto Cortlys

vai alla segnalazione di Freerivers                                  Val d'Aosta

Giornale di Vicenza - Astico in secca

vai alla documentazione fotografica                              Veneto

Chissà se il giornalista avrà interpretato correttamente il pensiero dell'Assessore regionale Gianpaolo Bottacin.
Secondo la visione dell'Assessore all'Ambiente della regione Veneto, la causa del prosciugamento di laghi e fiumi non è dovuto allo sfruttamento selvaggio dei corsi d'acqua, ad un'agricoltura che non si adegua ai principi del rispetto dell'ambiente ed, eventualmente, al cambiamento climatico: la causa di ogni male è ... il Deflusso Ecologico!

Assessore regionale Veneto Gianpaolo Bottacin e Deflusso Ecologico

leggi l'articolo

        Decreto FER  Pubblicato in Gazzetta Ufficiale del 09/08/2019
link al testo completo
link all'Art. 3. Modalità e requisiti generali per l’accesso ai meccanismi di incentivazione

Il 22/12/2017 pubblicavamo questa "BUONA NOTIZIA":Il Consiglio Regionale Veneto stoppa le centraline lungo il Brenta.
Nel corso del TGBassano, il Consigliere regionale Marino Finozzi dichiarava che la Giunta Regionale si impegnava a bloccare le centraline sul Brenta. Qui potete ascoltare le sue parole

Oggi i privati incassano dalla Regione l'autorizzazione per costruire le stesse centraline "bocciate" due anni fa.    
vai al TG3 Veneto - 8 agosto 2019                                      Leggete l'articolo su VicenzaToday



IMPORTANTE APPUNTAMENTO A GRESSONEY - 12 AGOSTO 2019  ORE 17

Gressoney - Quale giustizia per l'acqua Gressoney- Quale giustizia per l'acqua
vai all'articolo su La Stampa del 14/08/2019
vai al servizio a cura della TGR valdostana   14/08/2019


Torrente Messuere a Brusson

Vai all'articolo su La Stampa del 10/08/2019
Silvano: alla centralina della Pieve l’acqua del Piota per 12 mesi.
La Provincia di Alessandria ha autorizzato il prelievo da parte della Noviconsult anche in estate nonostante i dubbi di Legambiente, Comune, Regione e Asl.
5agosto 2019 - Giornale7 on line


vai all'articolo on line                                 vai all'articolo
Nure Restana - 3 dighe



Altro video sul mancato rispetto del DMV che si commenta da sé.
Torrente Bagnola, affluente del Mastallone (Piemonte)

DMV - Guido Gubernaticlicca per vedere il video


vai all'articolo sulla rivista BuongiornoNatura on line


Centralina Ru Bosco - NO della VIA vai all'articolo



Elisa Cozzarini - Camera dei Deputati


Ruffato Bonardo D'Incà Cozzarini 26/05/2019

Elisa Cozzarini presenta "Radici liquide" in una sala conferenze della Camera dei Deputati. La accompagnano Lucia Ruffato, la nostra Presidente e Vanda Bonardo, responsabile-Alpi di Legambiente. Il parlamentare Federico D'Incà difende il decreto FER, come è stato inviato a Bruxelles: NO incentivi agli impianti su corsi d'acqua naturali.



 vai al video on line



Delegazione a Bruxelles
vai all'articolo


Misnitro  Sergio Costa - no mini idroelettrico
Vai all'articolo


I 5 stelle replicano al senatore Saviane. D'Incà: "È la Lega a volere gli incentivi per il mini-idroelettrico"


21/05/2019 Corriere delle Alpi
vai all'articolo
vai al video del 16/10/2018 con l'intervento del Senatore Paolo Arrigoni (Lega) ospite di Assoidroelettrica


Mini idroelettrico, D’Incà del M5S: “Delusi dalla Commissione europea”
Appello del parlamentare a tutte le associazioni ambientaliste, di alzare la voce e di aiutarci in questa difficile battaglia.
18/05/2019         VicenzaToday

vai all'articolo on line
vai all'articolo

I giovani del Fridays For Future si schierano dalla parte del comitato in difesa del torrente Pecol a Dierico di Paularo (Friuli).
2 MAGGIO 2019
vai all'articolo on line             vai all'articolo


A proposito di prevenzione idreogeologica... il caso dello "sbarramento" sul torrente But.
14/05/2019 Legambiente - CIRCOLO CARNIA-VALCANALE

Vai all'articolo - sito Legambiente
vai alla segnalazione dell'11 gennaio 2013
CdA  Incentivi Dietrofrontvale la pena leggere l'articolo fino in fondo
Intervento di Dario Tosoni - Messaggero Veneto del 19/05/2019


Cirf - FER1 Bruxelles vai al testo


CIRF Decreto FER1 vai al documento



QualEnergia vai all'articolo

La Stampa - Aran Cosentino
vai all'articolo on line
vai all'articolo                                      vai alla pagina FVG
Aran Cosentino al Parlamento
vai all'intervista del TG3 del 17/04/2019 (14'38)
vai all'intervista del TG3 del 17/04/2019

Un'altra SUPERBUONANOTIZIA
Parco delle Dolomiti Friulane, la Cassazione dice “no” alle centraline idroelettriche
Messaggero Veneto    14/04/2019

Rigettato il ricorso della Celina, condannata pure a pagare le spese legali all’ente.
La sentenza della suprema corte mette la parola fine ad altri analoghi contenziosi

vai all'articolo on line                            vai all'articolo
Cassazione boccia centraline nel Parco Dolomiti Friuli
Leggete l'intera sentenza: è molto interessante!!! vai alla pagina FVG

Save the blue heart of Europe I nostri amici di Save the blue heart of Europe ci aggiornano sulle loro attività. Hanno presentato un dossier (Eco-masterplan) sullo stato di salute dei fiumi balcanici con la richiesta di istituire delle "no-go areas" ove non possono essere costruiti impianti idroelettrici, per preservare la biodiversità e la bellezza di questi paesaggi fluviali.

vai al video  
vai all'Eco-masterplan
per approfondire, vai alla newsletter


Il comitato "Salviamo la La battaglia degli amici del torrente Stiffe (San Demetrio Ne Vestini - AQ) ha già raggiunto un primo risultato positivo
Stiffe    vai all'articolo
vai all'articolo del 25/03/2019

Il CAI di Mirano organizza un Corso didattico formativo sul tema: LE ACQUE DELLA MONTAGNA
Fonte di vita per l’ambiente e l’uomo (6 incontri)
PERIODO: Febbraio/Aprile 2019 MIRANO
CAI Mirano              vai al dépliant


 Good news  Oggi, mercoledì 17 aprile 2019, la Commissione VIA di Regione Veneto ha RIGETTATO i progetti di impianti idroelettrici e relative traverse sul fiume Adige (ad Arcè e Settimo).

vai alla pagina Facebook: Tuteliamo il fiume Adige



Valle del Mis - Cozzarini      vai alla locandina
Per ulteriori informazioni, visitate la pagina FB CAI Veneto


Mettiamo a vostra disposizione questo Ordine del Giorno presentato da MORETUZZO, BIDOLI il 04/04/2019 al Consiglio Regionale FVG. con oggetto: Togliere la pubblica utilità agli impianti idroelettrici la cui portata media è pari o inferiore a 3.000 kW
vai al documento                vai alla pagina "Osservazioni - Ricorsi - Sentenze"

Gazzettino -  Sindaco Colcergnan     Centralina sul torrente Liera «Progetto ormai sorpassato»    vai all'articolo

 Lunedì 1° aprile 2019, presidio a Canale d'Agordo (BL)
contro la costruzione di una centralina sulla Liera alta.

Presidio Liera alta
 
vai all'articolo su Bellunopress

Bellunopress Presidio Liera
vai al video del 2012 "Goodbye Liera"
vai all'articolo sul Corriere delle Alpi del 02/04/2019

Gli amici del torrente Stiffe (comune di San Demetrio Ne Vestini in provincia di L'Aquila) ci mandano questo articolo del 25/03/2019
centrale Stiffe


Legambiente - Buone&Cattive Acque


VCO AzzurraTV-Irregolarità nella costruzione delle centraline
vai al servizio su VCOAzzurraTV                 vai al servizio
vai all'articolosu La Stampa del 23/03/2019

Il Sindaco contro la centralina sul Liera
Il Gazzettino           17/03/2019

vai all'articolo                                     vai alla pagina"I Comuni difendono il territorio"                     vai alla pagina "Veneto"
14 MARZO - GIORNATA NTERNAZIONALE DEI FIUMI

In difesa dei torrenti alpini. Contro lo sfruttamento a scopo idroellettrico. I comitati in tutte le Alpi, anche in Trentino,  stanno strenuamente provando a difendere la biodiversità e la naturalità dei torrenti.
marzo 2019            Rivista COOPERAZIONE TRENTINA

vai all'articolo

IN - Parma - Convegno Bacino del Po
vai alla locandina

Trentino    Derivazioni idroelettriche: stretta sui privati.
19/02/2019              l'Adige              vai all'articolo             

Val di Sole Tre nuove istanze di concessione idroelettrica sono state recentemente rigettate dal Servizio risorse idriche ed energetiche  della Provincia ...         19/02/2019               l'Adige              vai all'articolo

Parco Adamello Brenta   Valle di Breguzzo - c'è il primo ok
Se verrà confermata la variante al piano, la centralina sul fiume Arnò non si potrà più fare.
26/02/2019            l'Adige            vai all'articolo

Non si fa la centrale idroelettrica sul Valbona.
La società privata Hydromont ha rinunciato alla concessione idroelettrica.
La Provincia nega il rinnovo all'impianto sul torrente Domadore a Frassené.
21/02/2019             Corriere delle Alpi

vai all'articolo

No alla centralina per il Rifugio Trieste.
Per la Provincia non è la soluzione migliore: ci sono già altre due domande di derivazione d’acqua sul Corpassa - Taibon Agordino (BL)
20/02/2019            Corriere dele Alpi

vai all'articolo
 Tolmezzo - Convegno CAI TAMvai alla locandina


            
Il fiume Oglio a Capo di Ponte com'era  prima della realizzazione della centralina
Presa di Capo di Ponte - Oglio - Valcamonica
L'opera di presa nel rendering della domanda di concessione
Oglio - Valcamonica
Situazione attuale e riscontrabile nella maggior parte dei nostri sopralluoghi, secca completa alla base, nessun rilascio Capo di Ponte - fiume Oglio Giornale di Brescia - Oglio in secca

  vai all'articolo su Giornale di Brescia (18/02/2018)
Gli amici del Comitato centraline della Valle Camonica hanno inviato alle Autorità competenti una segnalazione dettagliata e una pressante richiesta perché al fiume Oglio venga restituita la sua acqua, almeno quella del DMV, prevista per legge.
vai al documento                                      vai alla pagina: Segnalazioni DMV

Cortina - Valle del Boite - Nuove maxi centraline: il territorio si coalizza contro lo sfruttamento idroelettrico.
10/02/2019        Corriere delle Alpi

vai all'articolo

Convegno Pieve 28/01/2019“Gestione e manutenzione dei corsi d’acqua montani nel contesto post-alluvione. Quali priorità?”
Il terzo Convegno organizzato da varie Associazioni ambientaliste a Pieve di Cadore (BL), a seguito della tempesta Vaia di fine ottobre 2018, che ha avuto effetti significativi su diversi corsi d’acqua bellunesi, ha riacceso il dibattito su quali siano le modalità più opportune per gestire i corsi d’acqua alpini. In particolare, i relatori, rappresentanti del mondo scientifico, hanno messo in evidenza che l’ulteriore artificializzazione di fiumi e torrenti non è l’unica soluzione per “mettere in sicurezza” il territorio, anzi: ai fiumi andrebbe restituito il proprio spazio oppure si potrebbe intervenire con soluzioni innovative a monte delle zone critiche.
vai alla locandina del 1° incontro     vai alla locandina del 2° incontro     vai alla locandina del 3° incontro     vai alla locandina del 4° incontro Convegno Pieve 28/01/2019

vai all'articolo del Corriere delle Alpi (29/01/2018) del
vai al servizio sul TG3R-Veneto (29/01)2019)
vai all'articolo del Gazzettino (30/01/2018)
vai al sito logo SOS FIUMI dove troverai tutte le informazioni sul ciclo di Convegni dedicati al post-Bufera Vaia

Deflusso Minimo Vitale (DMV) : SE NE VEDONO DELLE BELLE ....

23 gen 2019 - Si va a controllare la presa della centrale della GdM  sul Torrente Elvo (Biella) a monte del Tracciolino poichè è strano che, con le attuali scarse portate, la centrale possa funzionare: infatti, come testimonano le foto, lo stramazzo risulta artatamente ostruito da un manufatto in legno, di esatta misura per lo stramazzo.
Analogo fatto era stato riscontrato nel mese di dicembre u.s. in occasione di un monitoraggio nel tratto di torrente sottostante la presa: anche in tale occasione lo stramazzo era ostruito dalla stessa paratia e da un grosso masso (tra l'altro appoggiato alla paratia stessa). La cosa era stata fatta notare ad un tecnico della GdM che si era recato alla presa per intervento manutentivo: il tecnico ha provveduto a rimuovere paratia e masso e si è giustificato dicendo che il masso era stato portato dalle piene autunnali ...

 Vai alla segnalazione con documentazione fotografica                       new vai alla pagina delle segnalazioni

La Direttiva Quadro acque 2000/60/CE è uno strumento fondamentale per garantire la tutela della risorsa idrica e la scala di intervento più efficace per tutelare i nostri corsi d’acqua e garantire la sicurezza delle persone.

La canalizzazione dei corsi d'acqua è una della principali cause che ha aumentato il rischio di esondazione dei fiumi.

Per partecipare alla campagna ProtectWater clicca sull'immagine e segui le istruzioni


Campagna ProtectWater
ProtectWater Immagini

se ne vuoi sapere di più, clicca qui


D'Incà Bruxelles
vai all'articolo
vai servizio su TeleBelluno
Interrogazione a risposta immediata del parlamentare Federico D'Incà (25/07/2017) vai al video
vai al servizio su TREVISOTODAY del 29/07/2017
 

Gazz D'Incà Stop centraline
vai all'articolo

In attesa della ratifica finale del Decreto incentivi alle rinnovabili, vi segnaliamo questo documento che confuta le motivazioni con cui le Regioni, nella Conferenza Stato Regioni del 20/12/2018, hanno espresso parere contrario

vai al nostro documento
vai al testo del Decreto FER all'esame a Bruxelles

Il decreto sulle fonti rinnovabili che toglie gli incentivi all'idroelettrico su corsi d'acqua naturali è al vaglio della Ue, un grande passo avanti in attesa della ratifica finale!
VicenzaToday - Stop incentivi
vai all'articolo

La stampa  Lotta contro le mini centraline

vai all'articolo su La Stampa di oggi 20/01/2019

UN ALTRO RICORSO VINTO IN CASSAZIONE!
La Cassazione accoglie il ricorso del Comitato Bellunese Acqua Bene Comune del WWF e di Mountain Wilderness e annulla la concessione per un impianto idroelettrico sul Torrente Grisol a Longarone (BL). Sei anni, due gradi di giudizio e circa 25000 euro dei cittadini per salvare una valle intatta. Oggi si festeggia una sentenza che farà giurisprudenza ma il pensiero va a tutte le situazioni simili in cui la regione Veneto ha autorizzato gli impianti e nessuno ha fatto ricorso. E' inaccettabile che i cittadini debbano supplire con i ricorsi alle inadempienze dello Stato, delle Regioni e delle Province.
Per questo oggi ripetiamo con ancora più forza che è necessario che il Ministro dello Sviluppo Economico non rinnovi gli incentivi statali a questo tipo di impianti.

vai alla sentenza Cassazione Grisol (28/12/2018)
vai al servizio sul TG3 del 05/01/19
Vai all'articolo sul Gazzettino del 04/01/2019

La Cassazione accoglie il ricorso del Comitato Bellunese Acqua Bene Comune e del WWF e annulla la concessione per un impianto idroelettrico sul Torrente Talagona (BL). Sei anni, due  gradi di giudizio e circa 25000 euro dei cittadini per salvare una valle intatta. Oggi si festeggia una sentenza che farà giurisprudenza.

Vai alla Sentenza della Suprema Corte di Cassazione (27/12/2018)

Vai alla storia del torrente Talagona (27/12/2018)
Vai al video "Talagona, ultima valle" su YouTube

Regioni e Province Autonome, si piegano agli interessi dell'idroelettrico e chiedono di mantenere gli incentivi anche nei corsi d'acqua naturali. CIRF, WWF, Legambiente e Free Rivers scrivono ai ministri Costa e Di Maio per sottolineare la necessità  di confermare lo stop e di aumentare l'impegno per la tutela e il miglioramento dei fiumi italiani.

vai alla lettera ai ministri
Qui non c'è nulla di Green: le richieste di Lega e Regioni non hanno fondamento.
L'analisi costi-benefici è evidente a tutti quelli che vogliono vedere:
costi per i cittadini e per i fiumi per finanziare un settore che non riesce a stare in piedi da solo. Produzioni poco significative. Procedura di Infrazione europea garantita.
Cedere alle pressioni delle lobbies da parte dei Ministri pentastellati sarebbe un ingiustificabile compromesso politico ai danni dei fiumi e dei cittadini.
Fatti sentire inviando anche tu la cartolina oppure la lettera ai ministri Di Maio e Costa ai seguenti indirizzi:

segreteria.capogab@minambiente.it     segreteria.capogabinetto@mise.it      segreteria.crippa@mise.it

cartolina Di Maio


19/12/2018. Domani 20 Conferenza dei Presidenti Stato Regioni. Le Regioni chiedono di reintrourre incentivo con motivazioni insussistenti.          Le associazioni scrivono ai Ministri

-Legambiente - WWF - CIRF scrivono ai Ministri
-Custodiamo Valsessera scrive ai Ministri
-Legambiente  Biella scrive ai Ministri
-Salvaguardia Mastallone scrive ai Ministri
-Associazioni Friuli scrivono ai Ministri
-Comitato Fiumenero scrive ai Ministri
-Salviamo il paesaggio Valdossola scrive ai Ministri

Conferenza Stato-Regioni: alcune regioni si schierano con le Lobbies e pretendono il ripristino degli incentivi.
La richiesta delle regioni è inaccettabile. Oggi 13 dicembre la Conferenza dei presidenti.

vai al comunicato stampa
vai alla lettera inviata ai ministri dell'Ambiente e dello Sviluppo Economico


Inaccettabile la proposta delle regioni. La protesta delle associazioni.
Legambiente Valle d'Aosta, comunicato stampa
Il Comitato Tutela Fiumi Biella scrive a Chiamparino
Il Comitato Salvaguardia Val Mastallone scrive alla Regione Piemonte


Legambiente Lombardia e il flop dell'idroelettrico.
01/12/2018              Telecolor GreenTeam

Legambiente - flop idroelettrico

vai al video

Mini-centrali idroelettriche, Belgrado verso lo stop
Anche la Serbia chiude al mini idro: basta incentivi!

vai all'articolo


La lobby degli imprenditori continua deliberatamente a fare confusione tra grande e mini idroelettrico: non dicono che i 21 milioni che la Regione Valle D'Aosta incassa  provengono per il 95% dai grandi impianti  e non dal mini-idroelettrico.
La Stampa Aosta         (01/12/2018)

La Stampa - lobby imprenditori

vai all'articolo

Un altro torrente sotto tiro che ha trovato dei cittadini decisi a difenderlo.
Franceschino Barazzutti. Perché no alla centralina sul rio Pecol, in comune di Paularo. (Friuli)
 
vai all'articolo
Gianpaolo Bottacin, Assessore Regionale Veneto all’Ambiente, si esprime a favore della stretta sugli incentivi al mini idroelettrico annunciata dal governo. Intervista.
TG BASSANO (25/09/2018)

vai al video
vai al video su YouTube
video Talagona a Vallesella Corriere delle Alpi - Talagona a Vallesella


vai al video con  l'interrogazione del senatore Dieter Steiger e la risposta del Ministro Di Maio Risposta Di Maio al Senato al Question time  22/11/2018

Questa interrogazione fa eco all'articolo di Repubblica  del 22 Settembre 2018 (con l'asseverazione del Politecnico di Milano) e alle parole del senatore Paolo Arrigoni (Lega) al Convegno di Assoidroelettrica del 16/10/2018, che potete riascoltare a questo link

Interrogazione centraline idroelettriche

vai al testo completo dell'interrogazione


Accadueò a Pieve di Cadore

CIRF20 novembre 2018 Appello al Ministro Sergio Costa e al Parlamento
Le associazioni manifestano una forte preoccupazione per le recenti dichiarazioni di esponenti del Governo a seguito dei recenti eventi alluvionali (29/10/2018) e relative alla presunta necessità di scavare nei fiumi e di eliminare la vegetazione riparia per risolvere il problema delle alluvioni.
Con l'appello si invita il Ministro dell’Ambiente Sergio Costa a riportare la discussione su un corretto piano tecnico-scientifico e a garantire la piena attuazione della normativa nazionale sulla pianificazione e gestione dei corsi d’acqua.
vai al documento in versione integrale
ALGANEWS  ha pubblicato un articolo sul dissesto idrogeologico con una  video-intervista alla nostra Presidente su idroelettrico e Decreto incentivi  11/11/2018

Vai al video
Vai all'articolo

Elisa Cozzarini - Codroipo


29/10/2018  Bufera nel bellunese

vai all'articolo del Corriere delle Alpi
vai all'articolo del Gazzettino

logo CIRF “IV CONVEGNO ITALIANO SULLA RIQUALIFICAZIONE FLUVIALE”

BOLOGNA, 22-26 OTTOBRE 2018
Free Rivers ha presentato un proprio contributo:vai al testo


La guerra delle microdighe - Stop alla centralina selvaggia
20 ottobre 2018        il Fatto Quotidiano

vai all'articolo

Canale d'Agordo-Belluno. C'è una causa aperta: i proprietari della centralina sul Biois (Enalpina di Bolzano) non vogliono più pagare la quota al Comune. Dice il sindaco Colcergnan:  avanziamo 330 mila euro, il Comune rischia il default ...
20/10/2018                Corriere delle Alpi

Come le centraline non risolvono i problemi dei comuni:
i privati non sono tenuti a pagare quanto promettono - il contenzioso sulla centralina affossa i bilanci del Comune


leggi l'articolo                              Veneto

Intervento del Sen. Paolo Arrigoni (Lega Nord), Commissione Territorio, Ambiente, Beni Ambientali al Convegno
ENERGIA IDROELETTRICA PATRIMONIO DI SVILUPPO PER AMBIENTE, TERRITORIO E OCCUPAZIONE. QUALE FUTURO? (Roma - 16/10/2018) preceduto dall'introduzione (breve) di Paolo Taglioli, Direttore Generale di Assoidroelettrica

25/10/2018 Comunicato stampa di Free Rivers Italia                 Attenzione
17/10/2018 Articolo su "Qualenergia"
vai al video(10') invito gli amici trentini ad ascoltare fino in fondo ...    questo video è un ritaglio della registrazione completa che potete vedere cliccando qui (Youtube)
25/10/2018      Bellunopress – Dolomiti  
Nel momento in cui il Governo col nuovo Decreto Incentivi sta decidendo la sorte degli ultimi corsi d’acqua naturali pubblichiamo
in anteprima due video che documentano la bellezza e il fascino di un torrente dolomitico in grave pericolo.

           Il 20 Novembre i ricorsi contro la costruzione di centraline sui torrenti
                Talagona e Grisol andranno in Cassazione... incrociamo le dita!!!


  Talagona ultima valle                                L'oro della Val Talagona

Per vederli vi invitiamo a visitare il blog S.O.S. Fiumi
Malgrado le promesse del consigliere Mauro Gilmozzi (Assessore all'ambiente della Provincia autonoma di Trento) al Convegno di Malé - vedi infra Convegno di Malé 23 maggio 2017 - la Provincia di Trento ha approvato, con prescrizioni, la centralina sul torrente Arnò

VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA PROVINCIALE: ricalibratura dei rilasci del DMV
VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA PROVINCIALE  OGGETTO: ... Progetto definitivo "Impianto idroelettrico sul torrente Arnò", nel Comune di Sella Giudicarie ...

La delusione degli ambientalisti per il via libera della Provincia di Trento all'impianto sul torrente Arnò
10/10/2018                     TRENTINO


vai all'articolo                     vai all'articolo on line
Casale Cremasco: Palata Malcontenta trasformata in cantiere
... Quel che cambia
completamente è la Palata Malcontenta, che non era salvaguardata da norme severe. Come nota Romano Sacchi, del comitato Salviamo il Menasciutto “Un simile lavoro non dovrebbe neppure essere concepito in un luogo protetto come il Menasciutto, dove le leggi di tutela ambientale esistono proprio per evitare questo”...
09/10/2018

vai all'articolo                 TeleColor-Cremona
Il Coordinamento Nazionale Tutela Fiumi-Free Rivers Italia ha inviato al Ministero per lo Sviluppo Economico, al Ministero dell'Ambiente e alla presidenza delle Regioni il seguente APPELLO affinché la bozza del Decreto rinnovabili che attualmente sta raccogliendo il parere - non vincolante - delle Regioni non venga modificata in senso peggiorativo. (05/10/2018)

vai all'Appello di FR     (05/10/2018)                 vai all'Appello del Com. Centraline di Valle Camonica     (09/10/2018)
vai all'appello del Comitato Tutela Fiumi di Biella    (11/10/2018)   
AostaSera Valpelline
vai all'articolo on line
vai all'articolo

1° EUROPEAN RIVERS DAYS – SARAJEVO 27-29 SEPT. 2018 - Lucia Ruffato e Giovanna Deppi, nel loro intervento, hanno illustrato la situazione attuale in Italia.
  Sarajevo Lucia GiovannaD
Bene la bozza del Decreto incentivi - Free Rivers risponde agli impiantisti

                 La bozza del nuovo decreto in materia di incentivi agli impianti idroelettrici, decisamente più rigoroso
                 e attento alle istanze ambientali, ha scatenato le proteste degli operatori di settore, che, come leggiamo
                 su Repubblica.it (22 Settembre 2018), si sono riuniti sul Lago di Garda per lanciare il loro grido di dolore.

Ma si tratta del lamento di chi per anni ha goduto di rendite di posizione, spacciate come “environmental friendly”, ingiustificate e dannose per l'ecosistema, per le casse dello Stato e per l’economia dei territori.
Quando un settore ha bisogno dell'incentivo per sopravvivere, è tempo di fare una riflessione, o quantomeno è opportuno che la faccia chi ha responsabilità di governo.

leggi il comunicato di Free Rivers      (25/09/2018)


leggi il comunicato di Italia Nostra-Sez.BL          24-09-2018
leggi il comunicato di Italia Nostra-Sez.BL        28-09-2018
articolo del Gazzettino        25/09/2018
articolo del Corriere delle Alpi        25/09/2018
domenica 30 settembre, alla ESCURSIONE LETTERARIA in Val Loana, Valle Vigezzo, per fare il punto sulla situazione locale e nazionale delle centraline idroelettriche.

vai al comunicato stampa
Importante presa di posizione del CIRF sulla bozza DM - incentivi alle rinnovabili  
TAGLIO DEGLI INCENTIVI AL NUOVO IDROELETTRICO? SECONDO IL CIRF È UNA DECISIONE POSITIVA E ORMAI IMPROROGABILE!
 
Lo stop (peraltro parziale) agli incentivi per nuovi impianti idroelettrici nei corsi d’acqua naturali previsto dalla bozza di decreto recentemente pubblicata è molto positivo per l’ambiente, contrariamente alla grottesca mistificazione portata avanti dai portatori di interesse di settore e ripresa dalla stampa nell’ultima settimana...

leggi tutto-23/09/2018

Valchiampo: la comunità contro la centralina
L’ennesimo progetto per un impianto idroelettrico provoca la reazione delle istituzioni e dei cittadini.
Il sindaco di San Pietro Mussolino: «In Regione Veneto la maggioranza non si cura del problema»
22 sett 2018                 VICENZATODAY
Valchiampo
vai all'articolo                 Veneto

I nodi vengono al pettine: concessioni ai privati - profitti e dividendi spropositati -
dilapidazione di denaro pubblico - devastazione del territorio

Pubblichiamo la nostra risposta (link)all'articolo del 13 Set 2018, in cui l'Uncem (link)
(Unione Nazionale Comuni Comunità Enti Montani) esprime sorpresa e sconcerto
rispetto alla bozza del DM Rinnovabili che elimina gli incentivi al mini-idroelettrico sui torrenti rimasti ancora naturali



A questo link trovate le osservazioni alla bozza di DM Rinnovabili FER 1 inviate
al Ministero dello Sviluppo Economico dal Coordinamento Nazionale Tutela Fiumi - Free Rivers Italia il
19 settembre 2018


vai alla pagina Osservazioni-Ricorsi-Sentenze


vai all'articolo


Una bella notizia ... ma, per festeggiare, aspettiamo l'approvazione definitiva
Stop incentivi

vai all'articolo del 15 settembre                                                    
vai agli articoli del 17 settembre
Vi segnalo una bella iniziativa in val Trompia:

I LOVE MELLA, il progetto per far conoscere il fiume con il canoista Giovanni De Gennaro

video con la presentazione del progetto                               video discesa sul Mella stellina

Aran ha solo 16 anni, ma è fortemente determinato a salvare il torrente che scorre sotto casa sua e che è minacciato dalla costruzione di una centrale idroelettrica.
09/09/2018              il Cambiamento
        
Vai all'articolo                                            Friuli Venezia Giulia

Elisa Cozzarini presenta Radici liquide 07/09/2018
Elisa Cozzarini a Pigna

Nuovi confini per il Parco: ora la centralina è a rischio.
La delibera del Consiglio Regionale Veneto del 28 agosto è in linea con la politica di difesa e valorizzazione del territorio delle regole d'Ampezzo.
Il Gazzettino       03/09/2018

vai all'articolo                      Veneto
Dighe lombarde, 19 concessioni da rinnovare.
Il sole 24 ore        26/08/2018

vai all'articolo                     Lombardia
Centralina sul Piave a Sappada - Intervista radiofonica a Lucia Ruffato e Giovanna Deppi
Onde Furlane        trasmissione del 23/08/2018

vai all'intervista                 Friuli Venezia Giulia                            Album foto-audio-video
Wilderness Piave della battaglia

Wilderness   Area Piave protetta

vai al Comunicato stampa                             Veneto

CENTRALINE SI O NO. Vantaggi e svantaggi del mini-idroelettrico in Dolomiti
23 Agosto 2018, ore 20.30         
CIASA DE RA REGOLES | Via Mons. P. Frenademez 1, Cortina d’Ampezzo
A cosa è dovuto l’aumento esponenziale delle richieste e delle autorizzazioni allo sfruttamento del mini idroelettrico tra le nostre montagne ? Chi ci guadagna ? E chi ci perde ? (tra i relatori, la nostra presidente, Lucia Ruffato)

vai alla locandina                                   Veneto                      vai all'articolo del Corriere delle Alpi - 25/08/2018
      clicca sulle immagini per leggere gli articoli
Gazzettino
Attenzione
Il giorno 07/08/2018 il Comitato Tutela Fiumi di Biella ha inviato Al Ministro dell’Ambiente, all’Autorità di Bacino Fiume Po, all’ARPA Biella, alla Provincia di Biella–Tutela Ambientale, alla Regione Piemonte – Tutela Acque una nota per "Impropri aiuti di Stato (incentivo FER idroelettrico) attribuiti alla ditta Sipea Srl per un impianto idroelettrico sul torrente Concabbia (provincia di Biella)". Tali aiuti di Stato (incentivi) vengono definiti impropri in quanto tale attribuzione è conseguenza di una impropria "attestazione di conformità" alla DQA rilasciata dalla Provincia di Biella.

Alla pagina Osservazioni-Ricorsi-Sentenze  trovate i documenti che il Comitato Tutela Fiumi di Biella ci mette a disposizione

CE Procedura di infrazioneA questo link trovate compilata la Denuncia di infrazione alla Commissione Europea che il Comitato Tutela Fiumi di Biella ci mette a disposizione.

Corriere delle Alpi - centralina alla VIA... leggi tutto
2 agosto 2018        Corriere delle Alpi
Attenzione
I pescatori di Valle di Scalve (Bergamo) segnalano un caso più unico che raro: l'acqua captata al torrente (già piccolo di suo) non gli sarà nemmeno restituita -  sarà rilasciata in un altro piccolo torrente vicino.  Dovremo cambiare le carte geografiche?!? Visitate la loro pagina FB:  https://www.facebook.com/pescatorivallediscalve/
Possiamo aiutarli a fermare lo scempio?           

Il gruppo consiliare Patto per l’autonomia ha organizzato, per
sabato 28 luglio p.v.
alle ore 11.00 presso la sala Pasolini del palazzo della Regione, a Udine in Via Sabbadini 31, una conferenza stampa al fine di
denunciare lo stato di sfruttamento dei piccoli bacini idrici attraverso la costruzione di microcentraline elettriche
.
Massimo Moretuzzo Presidente del Gruppo consiliare Patto per l’autonomia

"Con i caschi verdi per difendere la natura la nostra idea all'Unesco"La proposta italiana presentata a Parigi dal ministro dell'Ambiente Sergio Costa. "I soldi ci sono". L'Italia sarà in prima fila
 24/07/2018                                    La Repubblica

... leggi tutto
Chiediamo che il Ministro Sergio Costa mandi con urgenza dei "caschi blù" anche sull'arco alpino del nostro paese per difendere gli ultimi torrenti ancora naturali dagli attacchi dei costruttori di centraline idroelettriche.

Sabato 21 luglio alle ore 11.00 riunione sul piazzale dell’Orrido dell’Acquatona, alle porte di Sappada, per tenere una conferenza stampa sul tema dell’eccesso di sfruttamento idroelettrico che interessa anche questo territorio, recentemente passato dal Veneto alla Regione Friuli Venezia Giulia a seguito di referendum popolare...
In occasione della conferenza stampa verrà divulgata una nota stampa che preannuncia un’importante iniziativa delle Associazioni diretta ad arrestare lo sfruttamento irresponsabile degli ultimi torrenti e tratti di fiume naturali che ha caratterizzato questo ultimo decennio.

vai al testo degli interventi/pag Eventi                        Veneto            FriuliVG          
vai all'art. del Corriere delle Alpi (22/07/18)         Messaggero Veneto (22/07/18)                 Il Gazzettino (22/07/2018)
vai al TGR FVG(21/07/2018)                   vai al TG-Telebelluno(23/07/2018)  
Torrente Arnò, martedì 11 luglio Conferenza servizi
15 luglio 2018          L'Adige

vai all'articolo
        PTA Piemonte

vai all'invito                      vai al programma


Free Rivers Italia, insieme a Mountain Wilderness Italia e all'Associazione Augusta di Issime collaborano con il Comitato per la Salvaguardia e tutela dell'Alpe Cortlys nell'organizzazione della quarta edizione del Concerto per Cortlys , appuntamento estivo per quanti amano quei luoghi e partecipano ormai da nove anni alla battaglia per la difesa del primo tratto del Lys dalla costruzione di una centrale idroelettrica. Il Circolo Legambiente della Valle d'Aosta ha inserito il concerto nella Carovana delle Alpi 2018.
Concerto per Cortlys


Dopo il presidio di venerdì 6 luglio, davanti al palazzo della Provincia di Belluno, arrivano le prime risposte.

La Provincia: "Abbiamo le mani legate anche noi"      leggi l'articolo
Federico D'Incà (parlamentare 5 stelle) : "Basta speculazioni sui torrenti"     leggi l'articolo
Vai al TGR Veneto del 7 luglio 2018




       Accadueò - Ezio Franceschini
ACCADUEÓ
di Ezio Franceschini edito da LFA Publisher, 2018

La battaglia delle centraline è diventata un giallo.

Il nostro amico Ezio Franceschini ha partecipato con noi alle battaglie per contrastare l’assalto ai torrenti delle nostre montagne. Queste battaglie, che durano ormai da parecchi anni, hanno ispirato un’avvincente opera di fiction che ne ripercorre le tappe e le intreccia con le vicende del protagonista del racconto, un oscuro collaboratore di un quotidiano locale. A caccia di notizie e sollecitato dall’arrivo di una grintosa giornalista proveniente da Milano, scopre risvolti inquietanti che stanno dietro le quinte e che hanno radici nella storia recente … Finale tragico a sorpresa. Da leggere!


Doc finale Convegno CAI-BO


VENERDI' 6 LUGLIO DALLE ORE 18:30
PRESIDIO SOTTO IL PALAZZO DELLA PROVINCIA DI BELLUNO
FUORI GLI SPECULATORI DALLA PROVINCIA!
PARTECIPA, CONDIVIDI, DIFFONDI


Il 27 giugno 2018 la Provincia di Belluno ha autorizzato l’impianto idroelettrico sul Rova, corpo idrico di Stato Elevato.
Secondo le Linee Guida Ministeriali e Distrettuali per la valutazione di progetti, la derivazione rientra nella categoria RISCHIO ALTO:"Il significato della classe di rischio ALTO è che la derivazione non può essere assentita in via ordinaria. L’intervento è realizzabile solo nei casi in cui nel Piano di gestione sia stato riconosciuto al corpo idrico interessato il possesso dei requisiti per l’applicazione delle deroghe previste ai commi 5 e 7 dell’Art. 4 della DQA, come recepiti dall'art. 77 del D. Lgs. 152/2006"
Anche il vigente Piano di Gestione Distretto Alpi Orientali vieta nelle sue misure di Tutela la realizzazione di questo tipo di impianti ...

leggi il documento                         vai alle foto                vai all'articolo del Corriere delle Alpi


SAVE THE DATE - 26 giugno 2018
"Giornata informativa sui deflussi ecologici nel distretto idrografico del fiume Po" - Camera di Commercio di Parma – Sala Aurea Via Giuseppe Verdi, 2 – Parma

organizzata allo scopo di:
- fornire lo stato dell’arte su quanto in corso a livello distrettuale e regionale per l’implementazione dei deflussi ecologici a supporto del raggiungimento degli obiettivi ambientali del Piano di Gestione ex Direttiva 2000/60/C;
- creare un'occasione di approfondimento di quanto necessario per la transizione dal Deflusso Minimo Vitale al Deflusso Ecologico, tenuto conto del contesto normativo-istituzionale ad oggi vigente, delle esigenze ambientali e socio-economiche del distretto e degli scenari futuri legati agli impatti dei cambiamenti climatici in atto;
- accrescere la consapevolezza degli utilizzatori sui problemi attuali e futuri da affrontare per ridurre l'inquinamento delle acque, per aumentare l'uso efficiente delle risorse idriche disponibili e per garantire la resilienza dei corpi idrici, così come richiesto dalla DQA e dalla Commissione Europea;
- raccogliere elementi utili per progettare e realizzare efficaci processi partecipativi finalizzati a migliorare il livello di conoscenza multidisciplinare e di condivisione delle scelte decisionali da perseguire;
- fornire un quadro preliminare degli strumenti di riferimento per l’attuazione dell’art. 9 della DQA e del D.M. n. 39/2015, a supporto della fase di aggiornamento della pianificazione di distretto.

vai alla bozza di programma                              Emilia-Romagna                
Voltago Agordino (BL) - «Vietato modificare il torrente Sarzana» Comune, pescatori e ambientalisti contro il progetto della centralina: il rio è classificato come sito di riferimento         
20/06/2018                  Corriere delle Alpi

 vai all'articolo                          Veneto
Convegno CAI Bologna 16 giugno 2018
vai alla locandina/programma                         vai all'INVITO

... ma quanto dobbiamo battagliare per salvarci dalla devastazione del nostro territorio!?

Diffida Menasciutto

leggi il testo completo                  vai alla pagina "Osservazioni-Ricorsi-Sentenze

Comune Ceto accesso agli atti

Araberara Vallecamonica         vai all'articolo (19/05/ 2018)
«Il mini-idroelettrico che minaccia i torrenti» Elisa Cozzarini, l’autrice di “Radici liquide” ha girato in lungo e in largo le Alpi «La Svizzera rinaturalizza il rio Ram, l’Alto Adige ci costruisce una centrale»
19 maggio 2018                     Alto Adige

leggi l'articolo                       Trentino Alto Adige
Il percorso verso un deflusso ecologico trova l'opposizione dei grandi derivatori che in questi mesi hanno prospettato scenari apocalittici se venisse lasciata al fiume una portata maggiore. Ma sono stati smentiti dai fatti.
17 maggio 2018                     La Tribuna di TV

leggi l'articolo                                   Veneto

Noce, verso il no a tutte le centraline
17 maggio 2018                L'Adige

vai all'articolo                           Trentino Alto Adige

Cortina
vai all'articolo

Verso il Contratto di Fiume - Meolo Vallio Musestre
Sabato 19 Maggio ore 18.30: presentazione del romanzo "Il fiume sono io" a Meolo

con Alessandro Tasinato (autore del romanzo) e Gianfranco Bettin (scrittore, ambientalista) presentano a Meolo (lungo il fiume) il romanzo "il fiume sono io", dedicato ai fiumi del Veneto e alla figura di Renzo Franzin.
Appuntamento lungo il fiume Meolo, in via San Pio X (a 50 m circa dal municipio di Meolo, piazza Martiri della Libertà)

vai alla locandina
I SINDACI CONTRO LE CENTRALINE         10 maggio 2018
Alle ore 14.00, la Commissione Regionale VIA si è recata a Ponte nelle Alpi per il sopralluogo relativo all'impianto idroelettrico sotto il ponte di Santa Caterina, simbolo della città, rappresentato nel suo gonfalone. In mattinata c'era stato un altro sopralluogo in Val di Zoldo.  Entrambi i sindaci hanno espresso con forza la totale contrarietà delle rispettive Amministrazioni.
vai il video 

articoli Corriere delle Alpi:  Zoldo - Ponte nelle Alpi                vai all'articolo del Gazzettino        Veneto
Confindustria Belluno Dolomiti: non sempre chi investe in montagna è un eroe     8 maggio 2018
Il comitato interregionale carnia-cadore - peraltrestrade dolomiti risponde ad un intervento pubblico di Confindustria Belluno Dolomiti.

vai al Comunicato

Elisa Cozzarini ha presentato il suo libro al Film Festival di Trento. Racconta il suo viaggio tra comitati
e associazioni che si battono per la tutela degli ultimi fiumi ancora in buone condizioni in Italia.
Trento, 26 aprile 2018 - ore 17.30 Piazza Fiera


link alla presentazione
vai all'articolo di Karin Piffer del 27/04/2018
Radici liquide   Cozzarini


LAGO DI CAVAZZO o DEI TRE COMUNI: Qualcuno vuole mantenerlo gelido, torbido e fangoso. PERCHÉ?
16 aprile 2018 Stampato e distribuito a cura di: Comitato per la tutela della acque del bacino montano del Tagliamento, Tolmezzo

vai al Comunicato stampa                                                             Friuli Venezia Giulia

APPELLO ALLA POLITICA BELLUNESE CONTRO LA COSTRUZIONE DI NUOVE "CENTRALINE" IDROELETTRICHE: ORA TOCCA A VOI, NON CI SONO PIÙ’ ALIBI!     
9 aprile 2018

vai al video

En&En fallita: respinto il piano per tentare il salvataggio. Finisce in un mare di debiti l'avventura degli Industriali per produrre energia pulita
8 aprile 2018                  Il Gazzettino

leggi tutto ...                                   Veneto
Tappa a Trento per il Treno Verde di Legambiente e Ferrovie dello Stato Italiane in sosta al binario tronco Nord per parlare di energia pulita, efficienza energetica e innovazione per un futuro 100% rinnovabile
Dal 4 e al 6 aprile

Vai al Comunicato stampa/Programma
Toceno sala convegni 17/02/2018 Tutti gli interventi del Convegno di Toceno (17/02/2018) sono stati registarti e danno un quadro puntuale ed ampiamente documentato.

Li trovate QUI    e nella pag del Piemonte

Anche il comune di Andreis ha scritto al Governo per chiedere l'eliminazione degli incentivi all'idroelettrico di piccola taglia ...

vai al documento                                              vai alla pag "I Comuni difendono il territorio"

AMBER&Dam Removal
vai al programma           vai al sito
Il Comitato Amici del torrente Alberone (Savogna - Udine) è impegnato nella raccolta firme PER LA SALVAGUARDIA DEL TORRENTE ALBERONE CONTRO LE SPECULAZIONI A DANNO DELL'AMBIENTE

clicca qui per leggere la petizione
Nota bene: Possono firmare solo i cittadini italiani, nati o residenti in Friuli Venezia Giulia
Segnaliamo un interessante progetto di mappatura delle barriere fluviali europee.

Modalità di adesione all'iniziativa:
- scaricare la app Barrier Tracker
- fare una passeggiata lungo un corso d'acqua;
- se trovi una barriera artificiale, registrala con la app; essa comparirà automaticamente nella Tracked Barrier Map
(By using the barrier tracker app you are joining a growing number of people within the AMBER citizen science community, all of whom are concerned about the effects of barriers on the ecology of our rivers and landscapes)
Ulteriori informazioni e mappa delle barriere nel sito https://portal.amber.international/#about
TGR - Val d'Aosta  Le Associazioni ambientaliste fanno il punto sulla situazione delle acque nella regione e denunciano la rinnovata domanda di derivazione per centralina idroelettrica sull'Alpe di Cortlys
27 marzo 2018

vai al video                               Val d'Aosta
(Aosta) Conferenza Stampa indetta dalle associazioni ambientaliste - La Regione VdA tutela le sue acque ?
23 marzo 2018

vai al volantino

Valsessera Convegno Idrotecnica Torino

vai alla locandina           vai al programma del Convegnodell’Associazione Idrotecnica Italiana (22 marzo2018)
Sotto il Monte Rosa è battaglia sulla centralina idroelettrica - Val d’Aosta, comitato di cittadini contro il progetto
È un pianoro incontaminato,ai piedi del Monte Rosa. Lì nasce il Lys, il torrente che solca l’intera vallata di Gressoney
17 marzo 2018            La Stampa

leggi tutto ... ed. nazionale              leggi tutto ... ed. locale                                    Val d'Aosta

Alverà fa quadrato contro le centraline. Istanza di un legale a nome di una quarantina di residenti contro gli impianti tra Rio Gere, lago Scin, Pecol e Bigontina
09/03/2018            Corriere delle Alpi

... leggi tutto
Comune di Capistrello, L'Aquila - Centrale sul torrente Rianza.
NO ALLA CENTRALE SUL MERAVIGLIOSO TORRENTE RIANZA NELLA VALLE DEL LIRI
Grido d’allarme delle associazioni: l’ecosistema rischia di scomparire.
Molti dei cittadini presenti alla riunione di Capistrello hanno ricordato come il fiume Liri e i suoi affluenti siano già ampiamente sfruttati da ben sei centrali idroelettriche installate su una linea di circa 20 chilometri.
03/03/2018              marsicalive.it

... leggi tutto l'articolo                                          Abruzzo
Quel fiume ha i suoi diritti


Le corporations hanno diritti. Perché non dovrebbero averne i fiumi? Con questo titolo, il 26 settembre 2017, il New York Times ha commentato la notizia che, il giorno precedente, il fiume Colorado aveva citato in giudizio l’omonimo stato, chiedendo di essere giuridicamente riconosciuto come “persona”, al fine di poter “difendere la propria vita e integrità”.

26/02/2018


... leggi tutto
  Colorado right to exist

Diga in Valsessera - Proposta di un “Ordine del Giorno” da sottoporre alla votazione del Consiglio Regionale.
26/02/18

... vai al documento                                               Piemonte
Centraline, bussines finiti. "Ai Comuni solo briciole"
L'impianto sul Frison frutterà massimo 50 mila euro, ammesso che ci sia acqua ...

18/02/2018                                Il Gazzettino

leggi tutto ...
Continua la battaglia del CIRCOLO PEDEMONTANA GEMONESE contro i due i progetti di centraline idroelettriche proposti sul Leale.

... vai alla pagina                                                  Friuli Venezia Giulia
CONVEGNO DI TOCENO - VALDOSSOLA  17 FEBBRAIO 2018
          Toceno sala convegni 17/02/2018
vai alla locandina                 vai al programma                     Piemonte

SOS Grigna. A sottrarre acqua non è solo la Tassara. Anche l'ultimo tratto sotteso alla Hydro Italia è in secca e la rampa per i pesci non è funzionale. La denuncia arriva dal Comitato Centraline Idroelettriche della Valle Camonica.
03/02/2018

vai al video
Il Coordinamento Nazionale Tutela Fiumi - Free Rivers Italia ha inviato al Ministero dello Sviluppo Economico una nota a seguito della risposta (13 dicembre 2017) del dr. Angelo Rughetti, Sottosegretario alla Presidenza del
Consiglio alla interrogazione dei deputati Giuseppe Civati e Serena Pellegrino (4 dicembre 2017)

01/02/2018

Vai alla nota di Free Rivers                          vai alla risposta alla interrogazione            

 Pergine
vai alla locandina
 Acque ribelli - Toceno
             vai alla locandina            vai al programma

Legambiente Carovana delle Alpi
vai alla locandina                    vai al pieghevole

Oggi ci è arrivata una SUPERBUONANOTIZIA

La centralina sul rio Tovo non si farà!

Delibera Consiglio dei Ministri
clicca per leggere tutto il documento
vai alla pag  osservazioni-ricorsi-sentenze

Oggi la sez. di Belluno di Italia Nostra ha presentato le Osservazioni riguardanti la procedura autorizzativa della centralina sul torrente Maé (Val di Zoldo - BL)
28 gennaio 2018

Vai alle osservazioni                         vai alla pag Oss-Ricorsi-Sentenze
Cliccando qui trovi tutte le osservazioni sul Sarzana presentate in regione
Lettera del Comitato Centraline di Vallecamonica ai candidati per le elezioni Regionali in Lombardia

... vai al testo
Oggi la sez. di Belluno di Italia Nostra ha presentato le Osservazioni riguardanti la procedura autorizzativa della centralina sul torrente Sarzana (Voltago Agordino - BL)
21 gennaio 2018

clicca qui per prendere visione dei documenti inviati
Questa mattina sono state presentate dal COMITATO VAL VERTOVA BENE COMUNE alla Regione e ai quattro comuni interessati le Osservazioni riguardanti le procedure autorizzative per quattro diverse centraline mini idroelettriche sul fiume Serio nei comuni di Albino, Nembro/Pradalunga, Nembro/Villa di Serio
12 gennaio 2018

Vai al documento                             vai alla pag Oss-Ricorsi-Sentenze
Chicco e la diga: Testa chiede 39 milioni a Comuni e Parco
11 gennaio 2018            Il Fatto Quotidiano

Il padre dell’ambientalismo rischia di mandare a gambe all’aria un parco e una manciata di Comuni di montagna.
... leggi tutto                                                                       Veneto          
La giunta regionale (VdA) ha prorogato la moratoria sulle domande di nuove concessioni di derivazione delle acque ad uso idroelettrico, scaduta a fine 2017
09 gennaio 2018              Aostaoggi.it

vai al sito                           leggi la breve, ma molto interessante notizia                 Val d'Aosta    
MINI IDROELETTRICO: UNA RINNOVABILE CHE DEVASTA IL TERRITORIO
Non sempre rinnovabile è anche eco-sostenibile.
8 gennaio 2018

Leggi l'articolo pubblicato sul sito nazionale di Italia Nostra.
PER LE FESTE ... BUONE NOTIZIE!
Governo stoppa la valutazione di impatto ambientale per la centralina sul rio Tovo

27 dicembre 2017            L'Eco Vicentino

... leggi tutto                      link al sito del quotidiano

PER LE FESTE ... BUONE NOTIZIE!
Una mail di Sonia e Filippo - SiP Valdossola - a proposito del rio Vasca, Comune di Craveggia

Il Consiglio Comunale, su proposta del Sindaco Paolo Giovanola, ha votato in maggioranza il RIGETTO della variante al progetto della centralina sul Rio Vasca

Leggi la mail
                                                                Piemonte

PER LE FESTE ... BUONE NOTIZIE!
Il Consiglio Regionale Veneto stoppa le centraline lungo il Brenta

22 dicembre 2017             TG BASSANO

Clicca qui per il video
Notizie dal Friuli: una interrogazione presentata dall'onorevole Serena Pellegrino (SI) e Giuseppe Civati (Possibile) con la risposta del MISE     
13 dicembre 2017                  

Clicca qui per l'interrogazione e la risposta del MISE             Vai al comunicato stampa
La situazione dell'idroelettrico in Friuli Venezia Giulia - Dario Tosoni, geologo  Presentazione Tolmezzo
06/12/2017

vai alla presentazione                                          Friuli Venezia Giulia
La Provincia di Imperia DISPONE di ANNULLARE l’Autorizzazione Unica rilasciata alla Ditta Remna s.r.l. di Milano per la costruzione e l’esercizio di un impianto idroelettrico da 92,5 kW sul Rio Carne, in Comune di Pigna
5 dicembre 2017

Una battaglia tutta in salita. Grazie alla nostra perseveranza ed alla sinergia tra i soggetti Istituzionalmente preposti alla tutela e difesa del territorio siamo riusciti ad ottenere questo risultato importante che deve fare giurispundenza.

vai al testo del provvedimento
23 novembre 2017 Incontro al MISE
Delegazione al MISE. Foto scattata dal rappresentante del Trentino Roberto Colombo prima dell'incontro.
Clicca qui per leggere la petizione  (adesioni al 4 dicembre)     
Clicca qui per leggere l'integrazione alla petizione
Se il tuo Comitato/Associazione vuole aderire, mandaci una mail: freeriversitalia@gmail.com

Vai alla cartella di documenti consegnati durante l'incontro al MISE 


A seguito della campagna "ADESSO BASTA INCENTIVI" promossa dal Comitato Bellunese Acqua Bene Comune, oggi giovedì 23 novembre 2017 una delegazione di associazioni e comitati provenienti dall'arco alpino e dagli Appennini incontrerà a Roma la Viceministra dello Sviluppo Economico Teresa Bellanova per consegnare un documento con il quale si richiede di eliminare gli incentivi al piccolo idroelettrico (sotto 1 MW) nei corsi d’acqua naturali e di togliere il concetto di pubblica utilità per gli impianti sotto i 3 MW. In calce il testo della petizione e l'elenco delle 165 Associazioni a livello nazionale, regionale e locale che fino ad oggi hanno aderito alla petizione. Parallelamente anche le Amministrazioni comunali di Ponte nelle Alpi, Feltre, S. Stefano di Cadore e Zoldo hanno deliberato un documento analogo invitando tutti i Comuni della provincia a fare altrettanto.

Idroelettrico, il consiglio chiede uno stop
l'Amministrazione comunale di Val di Zoldo aderisce all'iniziativa per abrogare gli incentivi per i piccoli impianti:"Basta sfruttamento"
5 dicembre 2017              Corriere delle Alpi

Val di Zoldo si schiera contro gli incentivi al piccolo idroelettrico. Il consiglio comunale ha approvato una specifica richiesta su questo tema ...
... leggi tutto

Giovedì 30 novembre, alle 21.00, presso il Circolo di Ramate ci sarà un incontro per fare il punto sul fenomeno dell’idroelettrico nella provincia del Vco e per concordare delle strategie di intervento sull’amministrazione provinciale in modo tale da arginare una situazione divenuta insostenibile per l’ambiente.

MANIFESTO PER LA VALORIZZAZIONE DELLE RISORSE IDRICHE NEI TERRITORI MONTANI - 27 giugno 2017 MANIFESTO PER LA VALORIZZAZIONE DELLE RISORSE IDRICHE            vai al testo completo                vai alla pagina "documenti utili"     

A Roma associazioni ambientaliste incontrano il viceministro Bellanova. I Comitati: "Basta incentivi al comparto del piccolo idroelettrico"
23 novembre 2017        AzzurraTV

Servizio sul Comitato Salviamo il Paesaggio Valdossola e sulle sue battaglie contro la costruzione di centraline idroelettriche sul fume Toce e sul torrente San Bernardino (vai al video)                    Piemonte


Tutti i comitati firmano

Rio Carne a Pigna: “Fermata la centrale idroelettrica grazie al comitato e alla denuncia di M5S” "Marcia indietro da parte di Regione e Comune"
27 ottobre 2017               Riviera24.it

Pigna. “La centrale idroelettrica sul Rio Carne non s’ha da fare. La conferma ufficiale è arrivata oggi dalla conferenza dei servizi della Provincia di Imperia che ha annullato definitivamente l’autorizzazione alla realizzazione della centrale di Pigna. Una vittoria dei cittadini e del comitato che da mesi si battono contro un impianto che minacciava uno dei patrimoni naturalistici più incantevoli della Liguria.
... leggi tutto                     Leggi la cronistoria di questo caso emblematico: Micro-centrali Idrauliche: Pigna-Rio Carne
Campagna Adesso Basta Incentivi

#adessobastaincentivi
#adessobastacentrali

Sabato 11 novembre ore 20:30
Incontro Pubblico “L’iper-sfruttamento idroelettrico nell’arco alpino. Esperienze a confronto.”
Centro Giovanni XXIII (Sala Muccin) – Piazza Piloni a Belluno

Con la partecipazione di rappresentanti di comitati e associazioni provenienti da varie parti d’Italia che sono impegnati nella difesa dei torrenti e fiumi montani.
Un’occasione per mettere a confronto situazioni ed esperienze e costruire un’alleanza per raggiungere l’obiettivo comune: Adesso Basta Incentivi!
 
Interverranno:
Rosetta Bertolin, Legambiente Valle D’Aosta
Filippo Ballarin, Associazione Salvaguardia Val Mastellone, Piemonte
Dario Tosoni, Legambiente Friuli Venezia Giulia
Mauro Finotti, Comitato permanente per la Salvaguardia delle Acque Trentine, Trentino Alto Adige
Giovanni Curti, Valtellina e Valgrosina, Lombardia
Elisa Cozzarini, giornalista e autrice del libro “Acqua Guerriera – Ediciclo Editore”
La cittadinanza è invitata

Materiali di approfondimento:
CAMPAGNA ADESSO BASTA INCENTIVI
DI CHI SONO LE RESPONSABILITA’ POLITICHE DELL’IPER-SFRUTTAMENTO IDROELETTRICO?
CENTRALINE, ISTRUZIONI PER L’USO
LA QUESTIONE DELL’IDROELETTRICO NEL BELLUNESE
DOSSIER “CENTRALINE – COME DISTRUGGERE L’AMBIENTE PER METTERE LE MANI SUL PUBBLICO DENARO”
svegliagoverno
clicca per leggere il programma

11 nov Presentazione dossier Legambiente
«Stop centraline sul Noce, sono troppe»
7 novembre 2017

Oggi la questione in consiglio provinciale: all’interrogazione di Alessio Manica del Pd dovrà rispondere la giunta.
Negli uffici della Provincia si torna a parlare delle centraline idroelettriche sul Noce. A sollevare il discorso è questa volta Alessio Manica, consigliere provinciale in forza al Pd che ha pubblicato un’interrogazione cui risponderà in aula l'assessore competente questa mattina durante la seduta del consiglio provinciale.
... leggi tutto                      Trentino Alto Adige
Centralina Valsabbia, «anomalie nei lavori»
26 ottobre 2017      Il Corriere delle Alpi

Partito con i testi dell’accusa il procedimento ai tre imputati di abuso edilizio e ambientale per la centrale idroelettrica. Un teste: «Fuori tragitto la condotta» di Gigi Sosso
... leggi tutto

Sfruttamento delle risorse idriche. Italia Nostra chiede una moratoria.
26 ottobre 2017             Corriere del Trentino

Nel mirino le centraline sul Noce. Ferrari: pubblica utilità, estromettere i privati
... leggi tutto                        Trentino Alto Adige
«Stop concessioni sul Noce almeno fino alle elezioni»
26 ottobre 2017             Trentino

È una delle richieste del Comitato per la salvaguardia delle acque del Trentino. Le derivazioni in provincia sono circa 450 di cui 200 autorizzate dopo il 2000
... leggi tutto               Trentino Alto Adige
«Fermate le centraline nel Noce» Ieri «Italia Nostra» e Comitati di difesa hanno chiesto la moratoria alla Provincia
26 ottobre 2017 l'Adige

Trenta domande depositate, un vero assalto: adesso privati e Comuni puntano a canalizzare il tratto ancora vergine da Monclassico a Mostizzolo: «Uno scempio» La Conferenza provinciale doveva decidere ieri ma è slittata, gli ambientalisti temono il periodo elettorale e propongono la bocciatura delle richieste
... leggi tutto                      Trentino Alto Adige
Stop a nuove centrali idroelettriche sul Noce: lo chiede Italia Nostra, mentre il Comitato di Salvaguardia del fiume Noce segnala che la conferenza sul tema rischia di slittare a ridosso della scadenza elettorale
25 ottobre 2017    TGR RAI - Trentino

clicca per vedere il video

Intervento Mattarella

Idroelettrico, il GSE sospende gli incentivi agli impianti a Registro
23 ottobre 2017 | Redazione QualEnergia.it

Sospensione di tutti gli incentivi erogati ai soggetti titolari di iniziative idroelettriche collocati in tabella A: con questa mossa, in attesa dei prossimi sviluppi giudiziari, il GSE ha incontrato la ferma opposizione di Assoidroelettrica, che in una nota ha parlato di “danni gravissimi per tutto il settore”.
... leggi tutto          vai alla Sentenza del TAR del Lazio
Segnalazione
Il 18 ottobre 2017, durante un servizio di vigilanza, guardie volontarie addette alla sorveglianza sulla pesca dell'Arci-pesca di Biella hanno constatato che lo stramazzo del rilascio del DMV della presa della roggia del Piano del Cordar di Biella, in località Gorgomoro sul torrente Oropa, era stato completamente manomesso in quanto ostruito da numerosi grossi massi. Vista la scarsità di acqua dovuto al periodo di magra stagionale, solo un piccolo rivolo rimaneva nell'alveo mentre la rimanente acqua veniva abusivamente prelevata.
Sorge spontanea una domanda: quando le norme e l'ambiente incominceranno ad essere rispettati?
link alle foto:     foto1     foto2     foto3

CAMPAGNA ADESSO BASTA INCENTIVI    23 settembre 2017
val d'aosta  Cortlys

Il circolo Legambiente della Valle d’Aosta e il Comitato per la Salvaguardia e Tutela dell’Alpe Cortlys partecipano alla campagna “ADESSO BASTA INCENTIVI”.
Foto della delegazione alla Conferenza dei servizi che ha deciso di non prorogare i termini dell’Autorizzazione Unica: una battaglia vinta! La guerra continua.

Clicca qui per vedere il TGR-VdA - Centralina di Cortlys: tutto da rifare
Clicca qui per vedere il TGR-VdA - Presentazione del dossier Legambiente sull'idroelettrico

campagna ABC 23 sett.
Clicca qui per leggere le motivazioni e le modalità di partecipazione

Noce «idroelettrico» con la regia di Stn
24 ottobre 2017             l'Adige

Rinviata la Conferenza dei servizi - Comitato per il Noce molto allarmato
Un documento recapitato agli attivisti spiega che il Consorzio pubblico partecipato dai Comuni gestirebbe tutta l’operazione, dal depuratore di Malé fino a S. Giustina
... leggi tutto Trentino Alto Adige
Siccità, l'ultimo SOS è dei pescatori: "Centrali idroelettriche, limitate i prelievi!"
12 ottobre 2017   La Stampa Vercelli

Con un’assenza di precipitazioni che dura ormai da settimane e temperature sopra la media, la siccità inizia a far paura. La Regione Piemonte su tutto il territorio ha dichiarato da martedì lo stato di massima pericolosità per gli incendi boschivi. Ma sono gli stessi corsi d’acqua ad evidenziare quanto la natura stia risentendo di questa scarsità di piogge. Una situazione che in alcune zone provoca una vera e propria preoccupazione soprattutto in presenza delle centrali idroelettriche.
... leggi tutto
Osservazioni relative all’impianto idroelettrico (coclea) con derivazione dal torrente San Bernardino - Loc. Trobaso - Comune di Verbania (VB)
9 ottobre 2017

leggi il testo              Piemonte
Centralina sul Meschio: Comune in guerra con la Regione
6 ottobre 2017    Il Gazzettino

VITTORIO VENETO L'impianto idroeletrico sul Meschio di via dei Molini finisce al TAR. L'Amministrazione ha deciso di impugnare il decreto regionale del 17 luglio con cui la Direzione Commissione Valutazione ha demandato al Comune ogni onere burocratico e responsabilità sulla riattivazione della centralina di San Giacomo.
... leggi tutto              Veneto
Basta centraline: ora il dito punta contro la politica
4 ottobre 2017     Il Gazzettino

IL MALUMORE     Basta centraline: ora il dito punta contro la politica BELLUNO La protesta sconfina oltre la provincia e fuori dalla Regione. Ma la politica resta muta. La campagna Adesso basta incentivi contro lo sfruttamento idroelettrico dei corsi d’acqua bellunesi conquista cittadini e comitati di tutto il Nord Italia, arrivando a fare presa fino in Valle d’Aosta. Ma dalle stanze dei bottoni non è ancora uscito un solo accenno di vicinanza. «Un silenzio scandaloso, chiaro e assordante – commenta arrabbiato e amareggiato Nico Paulon del Comitato Acqua Bene Comune, promotore dell’iniziativa - In particolare mi rivolgo al nostro rappresentante bellunese al Governo, l’onorevole Roger De Menech si deve dare una svegliata».
... leggi tutto
Energia, la denuncia dell'Autorità - Troppe tasse occulte in bolletta
4 ottobre 2017 La Repubblica

Roma. Una bolletta più trasparente e meno pesante, ma nache certezza sul futuro dello stesso regolatore. Guido Bortoni sta mettendo a punto l'ultima relazione da presidente dell'Autorità dell'energia che oggi presenterà al Capo dello Stato Mattarella. Dai lavori preparatori emerge chiara una considerazione: è ora che i consumatori capiscano cosa stanno pagando attraverso le loro fatture bimestrali. I prezzi nella borsa elettrica sono scesi ...
... leggi tutto
L'inutile "mini" idroelettrico. Poca energia e valli devastate
4 ottobre 2017    La Stampa

Nel bellunese è rivolta contro le centraline che ingabbiano i torrenti.
La strada che da Longarone si addentra nella Val di Zoldo è tutto un susseguirsi di curve, opere idrauliche e striscioni che dalll'alto della parete di roccia mettono in guardia il guidatore "Zoldo c'è e difende i suoi torrenti"
... leggi tutto              Veneto
Petizione di Free Rivers Italia, al Governo, per l’eliminazione degli incentivi al piccolo idroelettrico
30 settembre 2017

Si chiede al governo 1) Un decreto ministeriale che elimini gli incentivi al piccolo idroelettrico nei corsi d’acqua naturali sotto 1 MW e riduca fortemente quelli sotto i 3 MW. 2) L’eliminazione del concetto di pubblica utilità per gli impianti sotto i 3 MW e il contestuale inserimento dei Comuni nel processo autorizzativo, dando in tal modo pieno valore alle loro previsioni urbanistiche.
vai al documento
Al via la campagna "Adesso basta incentivi"
28 settembre 2017     L'Amico del Popolo

Iniziativa contro il bussines dell'ipersfruttamento dei fiumi e delle montagne.
Senza incentivi verrebbero meno le ragioni che spingono a realizzare le centraline.
... leggi tutto

Gressoney, stop alla centralina di Cortlys
27 settembre 2017

Il «no» della conferenza dei servizi. Centrale di Cortlys ambientalisti felici “Una grande vittoria” Il progetto era stato cambiato rispetto al 2013
È diventato uno dei luoghi del cuore del Fai perché segnalato da cittadini che vorrebbero rimanesse intatto, il Cai lo ha eletto territorio speciale dove l’ambiente montano è minacciato dalla costruzione di una centrale idroelettrica, un Comitato di residenti e villeggianti è nato per difenderlo, attivando una raccolta firme tramite social network in tutta Europa. E ora gli sforzi comuni hanno dato il primo risultato. Il Circolo Legambiente della Valle d’Aosta, che ha presentato ricorso al Tribunale Superiore delle Acque Pubbliche (TSAP) ...
... leggi tutto                            link alla prima pagina della "Stampa" ed. VdA             Vai al servizio sul TG3-VdA

Centraline bocciate in Cassazione
25 settembre 2017    Il Gazzettino

Anche la giurisprudenza sembra ormai contraria alle centraline.Lo confermano alcune recenti sentenze della Cassazione che hanno messo fine che hanno messo la parola fine su alcune "guerre" relative a impianti da realizzare.
... leggi tutto
TESI DI MOENA (+10)     Convegno annuale della SAT
Moena, sabato 23 settembre 2017

(a cura di Roberto Colombo)
Partiamo ricordandoci un dato globale. La disponibilità totale mondiale d’acqua è di circa 1.386 miliardi di chilometri cubi (1 chilometro cubo corrisponde a un miliardo di metri cubi) ripartita in acque oceaniche, ghiacci, falde sotterranee, laghi, umidità, vapore acqueo, fiumi. Di questi, il 96% è salata. Inoltre, su tutta l’acqua dolce, oltre il 68% è bloccata nei ghiacci delle calotte e dei ghiacciai. Un altro 30% è sotto terra. L’acqua dolce superficiale (laghi, fiumi) ammonta a soli 93.100 chilometri cubi, circa lo 0,007% dell’acqua totale. (http://www.difesambiente.it/geosfera/acqua.html)
... leggi tutto                  documenti


Quel che ho promesso alla MONTAGNA (Elisa Cozzarini)
settembre 2017          Rivista mensile Grazia

SI CHIAMA ELISA E VUOLE SALVARE I TORRENTI CHE RISCHIANO DI SPARIRE PERCHÉ SFRUTTATI PER PRODURRE ELETTRICITÀ. A GRAZIA SPIEGA CHE SOLO DOPO ESSERE SALITA SULLE VETTE PIÙ ALTE D’EUROPA HA CAPITO CHE DOBBIAMO ASCOLTARE IL GRIDO D’AIUTO DELLE ACQUE INCONTAMINATE
... leggi tutto
Centralina del Mis, stop finale
21 settembre 2017

Sentenza definitiva della Cassazione sull'impianto idroelettrico nella valle. La società "Eva Valsabbia" condannata al recupero ambientale del sito.
... leggi tutto              ricorsi e sentenze

Interrogazione a risposta immediata del parlamentare Federico D'Incà (25/07/2017)

Interrogazione 25/07/2017 Federico D'Incà

vai al video

Presentazione dossier CENTRALINE S. Stefano

13 luglio 2017, 20.30

Undici nuovi progetti di impianti idroelettrici sul Piave a Santo Stefano di Cadore. Se ne parlerà giovedì 13 luglio 2017 alle ore 20.30 a Santo Stefano, Sala Convegni Unione Montana Comelico-Sappada, via Udine in occasione della presentazione del dossier: “CENTRALINE” Come distruggere l’ambiente per mettere le mani sul pubblico denaro incontro organizzato dal Comitato Bellunese Acqua Bene Comune con la collaborazione del Comune di S. Stefano di Cadore e del Coordinamento Associazioni e Comitati per i Beni Comuni
... locandina                           eventi              veneto
Approvato progetto centrale sul Frido (Basilicata) nel Parco Nazionale del Pollino
3 luglio 2017
Centrale idroelettrica del Frido: “il fiume si tutela, non si svende per produrre energia”
Dopo la notizia dell’approvazione del progetto di una centrale idroelettrica sul Frido, (http://www.lasiritide.it/art.php?articolo=13975), che chiama in causa i comuni di San Severino Lucano, Viggianello e Chiaromonte, chi tiene a cuore e rispetta questo fiume si è attivato immediatamente per saperne di più.
Finora si è potuta visionare solo una delibera della Regione Basilicata contenente le varie fasi di approvazione e una descrizione sintetica del progetto, risalente al 2011 e presentato dalla società H.D. S.r.l. (DGR n. 835/2013 del 09/07/2013). L’impressione è che tale progetto sia stato volutamente tenuto “nascosto”; se ne vociferava da anni ma almeno chi scrive non ha potuto visionare nessuna notizia in merito fornita dalla stampa. Né è stato preso in considerazione il parere di coloro che il Frido lo frequentano e lo amano, pescatori, escursionisti, guide, ambientalisti, semplici cittadini. Ciò richiama evidentemente in causa anche un problema di carenza di democrazia partecipativa, perché tale progetto è stato deciso e approvato a stanze chiuse senza che i cittadini abbiano avuto modo di informarsi e fare le opportune valutazioni. Ma andiamo oltre.
... leggi tutto
Rapporto statistico “Energia da Fonti Rinnovabili in Italia 2015” del GSE
luglio 2, 2017

Pubblicato il Rapporto statistico “Energia da Fonti Rinnovabili in Italia 2015” del Gestore Servizi Energetici.Questi dati statistici – di grande interesse – confermano, senza evidenziarlo, che va avanti la costruzione di tanti piccoli impianti che alla fine non fanno la differenza.
... link al rapporto                           documenti
 Presidio “Adesso Basta Centrali”, Belluno
27-28 giugno

Comitato Acqua Bene Comune Belluno Mercoledì 28 giugno alle ore 9:00 ci sarà, presso il Municipio di Belluno, il sopralluogo tecnico relativo al progetto di realizzazione di una centrale idroelettrica proposta dalla ditta bolzanina Reggelbergbau che prevede la costruzione di una diga mobile sotto il Ponte della Vittoria. Si tratta della terza domanda presentata dall’azienda altoatesina sull’asta della Piave: le altre due richieste riguardano i comuni di Ponte Nelle Alpi e Limana.
... leggi tutto
«Micro-centrali, basta incentivi»
23 maggio 2017

Sabato mattina, a Malé, nella sala assemblee della Comunità della Valle di Sole, numerosi attivisti, provenienti da gran parte delle regioni del Nord Italia - oltre alla situazione trentina, si sono analizzati i casi dei fiumi bellunesi, della Valgrosina, di Biella e della Val Mastallone
... leggi tutto              Trentino Alto Adige                    

«Centrali, diremo no al 95% delle domande»
21 maggio 2017

Idroelettrico, l’assessore Gilmozzi chiude a nuove derivazioni: «Nei nostri torrenti non c’è più spazio» Ieri il convegno del Comitato per la salvaguardia delle acque: «I piccoli impianti sono un’emergenza»
... leggi tutto                    Trentino Alto Adige
Convegno a Malè (TN) sullo sfruttamento idroelettrico sulle Alpi
20 maggio 2017

“Lo sfruttamento idroelettrico sulle Alpi: lo stato dell’arte”, Convegno
Un'importante giornata informativa sullo stato dell’arte dello sfruttamento idroelettrico sulle Alpi. L’informazione è il primo passo dello sviluppo sostenibile
... leggi tutto         locandina
Sostieni il libro-inchiesta di Elisa Cozzarini che racconta l’ultimo assalto ai torrenti montani
20 maggio 2017

IL PROGETTO: RACCONTARE L’ULTIMO ASSALTO AI TORRENTI MONTANI Raccontare l’assalto agli ultimi torrenti di montagna ancora integri sulle Alpi: è questo l’obiettivo del progetto “Acque guerriere”, un libro inchiesta e insieme un reportage narrativo che, oltre ai numeri, farà immergere il lettore nella storia e le storie delle vallate, le leggende, le ricchezze naturali e paesaggistiche. Un viaggio emozionale per riportarci vicino all’acqua e, insieme, un’indagine per capire chi ci guadagna davvero dal “piccolo” idroelettrico.
... leggi tutto                                     petizioni

Torrente Grisol - TGR Veneto del 30 aprile 2017

Servizio sul Grisol, torrente in stato elevato della val di Zoldo (BL), di nuovo preso di mira dalla società Idro Energy Grisol malgrado la sentenza avversa del Tribunale Superiore delle Acque di Roma, pubblicata nell'autunno 2016
... vai al video             Veneto
Presentazione Dossier - Belluno Sala Bianchi
22 ottobre 2016

Incentivi centraline idroelettriche: paga la casalinga di Voghera con la bolletta della luce
... leggi tutto               vai al Dossier

La montagna sfiancata di Paolo Cognetti
16 luglio 2017         da Robinson di La Repubblica,

C’è un ultimo vallone selvaggio ai piedi del Monte Rosa, esiste da sempre e tra poco non esisterà più. Ora che sono lontano, su un treno che attraversa una pianura che non so guardare, posso chiudere gli occhi e ritrovarmi nel paese di Saint-Jacques, in fondo alla Val d’Ayas, dove l’Evançon è ancora torrentizio, tumultuoso, l’acqua grigia e verde di ghiacciaio. Lassù un ponte di tavole attraversa il fiume e una mulattiera sale nel bosco tra le radici dei larici.
... leggi tutto